Incentivi per miglioramento formazione dottorale

CROWDFUNDING E CO-WORKING PER IL RICERCATORE 2.0

Mi sta particolarmente a cuore la questione dei dottorandi che non posseggono le risorse economiche e relazionali per andare avanti. Abbiamo bisogno di un aiuto. Abbiamo bisogno che la comunicazione tra noi e il mondo potenzialmente interessato alle nostre idee e ai nostri progetti sia facilitata. E abbiamo bisogno che questo contatto avvenga nella maniera più trasparente e democratica possibile.

Penso ad una piattaforma di crowdfunding in cui ci sia uno spazio dedicato ai proponenti un progetto ed uno dedicato a quanti siano disposti a finanziarlo e accoglierlo.

 

Qui si fanno proposte interessantissime, a mio vedere, di miglioramento del sistema della ricerca ma vogliamo pensare soprattutto a quei giovani che lavorano sodo e il cui percorso accademico è segnato da opportunità che non tutti hanno la possibilità di sfruttare? Pensiamo anche solo ai dottorandi senza borsa che non possono partecipare ai convegni internazionali o far conoscere il proprio lavoro perché non possono permetterselo e perché il loro Dipartimento è A SECCO. Questo li esclude dal meccanismo 'raccolta punti' che dovrebbe un giorno garantire la tanto agognata stabilità.

Se avessero la possibilità, invece, di far brillare la propria idea proponendola a imprese, altri Dipartimenti (italiani e stranieri), società civile, altri ricercatori, istituzioni pubbliche che possono essere interessati ad implementarla insieme e/o finanziarla, questo rappresenterebbe un'opportunità in più che sono sicura nessuno di noi giovani disdegnerebbe.

Tags

Voting

26 votes
35 up votes
9 down votes
Active
Idea No. 97